Siniscola

Arrestate due commesse infedeli a Olbia

Tra un cliente e l'altro tentavano la fortuna con i gratta e vinci in vendita dietro il bancone, ritiravano i premi direttamente in cassa, si servivano di sigarette dagli scaffali e di tanto in tanto si intascavano anche qualche banconota. Due dipendenti di una tabaccheria di Olbia sono state arrestate in flagranza dalla Guardia di finanza al termine di un'indagine partita dalla denuncia del titolare del negozio. L'uomo aveva notato ammanchi di cassa e nei gratta e vinci, e si era rivolto alle Fiamme gialle di Olbia. I sospetti erano caduti sulle due dipendenti infedeli, che sono state incastrate grazie anche alle immagini registrate dalle telecamere installate all'interno del negozio. Nei video si vedono chiaramente le due donne rubare contanti dalla cassa, gratta e vinci e sigarette. Nella sola giornata di ieri, prima dell'intervento dei finanzieri, le due commesse hanno "grattato" 30 gratta e vinci per un valore di 600 euro, prendendo dalla cassa i relativi premi, oltre a tre pacchetti di sigarette. I militari della Gdf, mescolandosi alla clientela, sono entrati nel negozio e hanno arrestato le donne. Nella borsetta di una di loro sono stati trovati 3.700 euro in contanti, otto pacchetti di sigarette ancora sigillati e diverse ricevute di giocate al lotto. I finanzieri hanno perquisito anche le abitazione delle commesse, trovando all'interno di una cassaforte tre contenitori di metallo per sigarette, 6.850 euro in banconote da 50 e 100 e documenti bancari utili alle indagini. Le due donne si trovano ora agli arresti domiciliari. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie